Cosa è ALS

Dal 2017 per offrire supporto, servizi e dare voce ai giovani medici specializzandi. 

L’Associazione Liberi Specializzandi – Fattore 2a nasce nel 2017 grazie ad una community che dialogava e si scambiava informazioni su un gruppo Facebook.

La prima parte del nome A.L.S. richiama in modo volutamente ambiguo l’acronimo di Advanced Life Support. Come ce ci fosse bisogno, per la categoria dei giovani medici, di un certo risveglio. La seconda parte Fattore 2a, invece richiama l’enzima cruciale della coagulazione, che trasforma il fibrinogeno in fibrina.

Fuor di metafora, l’Associazione vuole coagulare le vitali energie presenti tra i giovani medici per fare in modo di renderle operative e foriere di risultati.

L’associazione è nata con l’aiuto dell’Avv. Antonio Marchesi, dell’Avv. Carlotta Vallini e di giovani medici provenienti da diverse parti d’Italia.

I giovani medici sono: Claudio Cappelli, Demetrio Crea, Marco Dell’Aquila
Nicola Guareschi, Federico Moro, Camilla Proietti Semproni.

Si sono aggiunti successivamente, nel Consiglio Direttivo: Lucrezia Trozzi (del gruppo di GMAS) e Vincenzo Saponara.

Obiettivi:
• Interloquire con le autorità al fine di far valere gli interessi dei giovani medici, tendenzialmente inascoltati finora.
• Informare con l’aiuto di professionisti dei diversi settori delle problematiche relative alla difficile condizione di chi giunge in un mondo professionale nuovo e sconosciuto.
• Informare con analisi e proiezioni su tutto ciò che c’è da sapere per affrontare i concorsi SSM e MMG.
• Stipulare convenzioni con corsi utili alla formazione dei giovani medici.

Ottobre 2017

Nasce l’Associazione Liberi Specializzandi.

Nell’ottobre 2017 Massimo Minerva, medico e padre di una aspirante specializzanda, allo scopo di capire le dinamiche dei concorsi SSM e MMG, si iscrive ad uno dei tanti gruppi facebook che si occupavano del problema.
Comincia ad informare coloro che erano iscritti, su argomenti fiscali, legali ed in generale su argomenti inerenti alle problematiche dei giovani medici.

Dicembre 2017

In occasione dell’uscita della graduatoria nazionale unica di SSM, propone delle analisi sul modo di interpretare l’occupazione dei posti di SSM nei vari scaglioni, con buoni riscontri in termini di consenso. Per ragioni non del tutto chiare, gli amministratori di quel gruppo cominciarono a cancellare alcuni post dell’ormai noto dott. Minerva.
Su invito di altri componenti, viene quindi creato un nuovo gruppo chiuso, che prende il nome di “Specializzazioni in medicina. Informazioni ed analisi indipendenti”. Questo gruppo, in soli 2 giorni raccoglie 5000 adesioni.

Febbraio 2018

Le adesioni aumentano progressivamente ed a distanza di soli due mesi il gruppo Facebook raggiunge le 10.000 adesioni.
Appena costituito, questo gruppo si dà l’obiettivo di raccogliere e redistribuire informazioni, anche di valore elevato.
Ad esempio, raccogliendo dai membri del gruppo le graduatorie del 2016 e confrontandole con quelle del 2017 si riesce a pubblicare numero, tipo e sede delle borse perse. Questa informazione ha avuto un discreto impatto, al punto da venire pubblicata sulla newsletter di della Società Italiana di Igiene. (http://www.igienistionline.it/archivio/2018/03.htm) sotto il titolo “Quando un tweet apre una preziosa banca dati”.
Un’altra raccolta di informazioni ha riguardato le tasse universitarie delle Scuole di Specializzazione. Lo scopo di tale raccolta era rendere consapevoli gli aspiranti specializzandi della diversa entità delle tasse nelle diverse sedi, allo scopo di prendere decisioni ponderate. Raccolte tutte le informazioni, l’uso che ne è stato fatto ne ha travalicato le volontà. Ed è stato utilizzato con successo dagli specializzandi dell’Università Tor Vergata per impedire un improvviso aumento della seconda rata di 500 €.