Area Legale (3)

Informazioni legali di interesse del giovane medico

A cura di 

MARCHESI E ASSOCIATI STUDIO LEGALE

Piazza Diaz 6
I - 20123 Milano
Tel. 
+39 02 86461048
Fax +39 02 86461088

Il presente articolo si pone l’obiettivo di analizzare le riforme introdotte dalla Legge 8 marzo 2017 n. 24 (Gelli-Bianco), contestualizzando le medesime nel panorama attuale in cui i destinatari delle novelle si trovano ad operare. in particolare – pur senza pretese di esaustività e di completezza – quanto di seguito rappresenta il tentativo di fornire una visione di insieme in grado di far emergere gli aspetti critici che involgono il settore e le misure attuate per eliminarli.

  • §1. Uno sguardo al panorama in cui si inserisce la Legge 8 marzo 2017 n. 24.

Legge 8 marzo 2017 n. 24 (meglio nota come Lege Gelli-Bianco) si è inserita in un contesto di riforme già iniziato con la precedente Legge Balduzzi del 2012, il cui obiettivo primario era quello di scongiurare un fenomeno assai gravoso per l’intero sistema. Quello della medicina difensiva!

Si tratta di un fenomeno che ha visto le condotte dei professionisti in ambito sanitario volte principalmente alla riduzione del rischio di possibili contenziosi, attraverso l’adozione di comportamenti cautelativi.

Per essere più concreti, le scelte terapeutiche e cliniche tendono, nella prassi, ad estromettere trattamenti ad alto rischio, i pazienti vengono spesso sottoposti ad numerosi esami di accertamento talvolta non necessari. Tutto questo per evitare il più possibile di incorrere in esiti negativi.

 

 

A cura di 

MARCHESI E ASSOCIATI STUDIO LEGALE

Piazza Diaz 6
I - 20123 Milano
Tel. 
+39 02 86461048
Fax +39 02 86461088

 

 

Il presente articolo si pone l’obiettivo di analizzare le riforme introdotte dalla Legge 8 marzo 2017 n. 24 (Gelli-Bianco), contestualizzando le medesime nel panorama attuale in cui i destinatari delle novelle si trovano ad operare. in particolare – pur senza pretese di esaustività e di completezza – quanto di seguito rappresenta il tentativo di fornire una visione di insieme in grado di far emergere gli aspetti critici che involgono il settore e le misure attuate per eliminarli.

  • §1. Uno sguardo al panorama in cui si inserisce la Legge 8 marzo 2017 n. 24.

Legge 8 marzo 2017 n. 24 (meglio nota come Lege Gelli-Bianco) si è inserita in un contesto di riforme già iniziato con la precedente Legge Balduzzi del 2012, il cui obiettivo primario era quello di scongiurare un fenomeno assai gravoso per l’intero sistema. Quello della medicina difensiva!

Si tratta di un fenomeno che ha visto le condotte dei professionisti in ambito sanitario volte principalmente alla riduzione del rischio di possibili contenziosi, attraverso l’adozione di comportamenti cautelativi.

Per essere più concreti, le scelte terapeutiche e cliniche tendono, nella prassi, ad estromettere trattamenti ad alto rischio, i pazienti vengono spesso sottoposti ad numerosi esami di accertamento talvolta non necessari. Tutto questo per evitare il più possibile di incorrere in esiti negativi.

Parallelamente, nel corso dell’ultimo decennio si è assistito ad un cambiamento radicale del rapporto medico - paziente che ha profondamente minato il concetto di “alleanza terapeutica”, improntato principalmente sulla fiducia e sulla collaborazione tra medico e paziente, con lo scopo di personalizzare la terapia in base alle esigenze concrete di quest’ultimo.

Questo scritto ha l’obiettivo di porre l’attenzione sulla responsabilità del medico in formazione specialistica, attraverso una concisa e non esaustiva analisi del ruolo che lo stesso riveste nei confronti dei pazienti.

La normativa che disciplina la formazione specialistica (con particolare riferimento al Decreto Legislativo n. 368/1999 e successive modifiche) porta alla luce due concetti fondamentali.

Il primo, è quello per cui ogni attività formativa ed assistenziale dei medici in formazione specialistica si svolge sotto la guida di tutori.

Il secondo, è quello per cui la formazione del giovane medico implica la partecipazione di quest’ultimo alle attività ospedaliere ed assistenziali con un grado di autonomia vincolata alle direttive ricevute.

La Sede

  • Piazza Diaz 6 – Milano
  • Tel: (disponibile a breve)
  • Email: info@als-fattore2a.org

Il Presidente

Top